Category Archives: Formazione e Tips

La RADIO METTE al CENTRO le PERSONE

C’è un episodio per me fondante, uno di quei momenti nella vita in cui qualcuno ti apre letteralmente gli occhi e ti spalanca la mente. 1992. Ho 29 anni e dirigo RTL 102.5 da 4 anni. Frequento all’Università di Notre Dame nell’Indiana (USA) l’autorevole corso del NAB intitolato “Radio Executive Management Seminar”, un paio di settimane di full-immersion (mattino, pomeriggio e anche sera fino a mezzanotte) per migliorarsi nella funzione di station manager Radiofonici. Uno dei docenti è John J. Kennedy che insegna “Management Techniques”; è un gentle-man dall’aspetto simile a Sean Connery, ancor più elegante, che è stato consulente di grandi gruppi della Radio e della TV negli USA. Una incredibile fonte di conoscenza e saggezza. In aula si rivolge direttamente a me: “Claudio, sei il più giovane dei partecipanti e l’unico al di fuori dagli USA: cos’è la Radio?”.

Continue reading

Published by:

STUDIO AERANTI sul COMPARTO RADIO-TV

Pubblicato e promosso a fine luglio il documento “L’emittenza Radiofonica e televisiva locale in Italia” di Aeranti-Corallo ha lasciato molti operatori come me, che non sapevano della sua preparazione, alquanto sorpresi e piacevolmente colpiti. Si tratta di uno quei caposaldi della conoscenza aggiornata del settore dei media elettronici locali la cui lettura diventa irrinunciabile. Le finalità sono ben espresse nell’introduzione: “Il presente documento intende fornire un contributo alla conoscenza del comparto Radiotelevisivo locale, individuandone tutte le peculiarità di natura economica, patrimoniale e organizzativa, i relativi punti di forza e le criticità che devono essere superate”. Un file pdf di 62 pagine ben strutturate e composte, l’analisi è un viaggio reale nei numeri del comparto Radio-Tv locale che ne palesa dimensioni e problemi molto concreti.

Continue reading

Published by:

RICERCHE QUALITATIVE e COMPETIZIONE RADIO

E’ un tedesco del nord che per me, figlio di una tedesca del sud, è stato percepito subito e insolitamente sia per la grande competenza che per la eccellente cordialità. La Radio sbriciola i luoghi comuni. Conosciuto al NAB RADIO SHOW del 1990 a Boston, non un caso. Nei primi anni ’90 conduce RTL BERLIN come General Manager nel mercato più competitivo della Germania e questa diventa prima negli ascolti in soli 18 mesi; la consulenza di analisi e di ricerca di Jon Coleman, un grande nome della Radiofonia statunitense, lo aiuta molto e lo riconosce. Da 26 anni lavora proprio per Coleman Insights nell’idea che i vantaggi che ha ricevuto per la sua storia di successo possano essere estesi a gruppi e stazioni Radiofoniche in tutta Europa. Sono ben 18 i Paesi del Vecchio Continente in cui i suoi servizi hanno avuto riscontri. Ecco l’intervista a John Moenninghoff!

Continue reading

Published by:

STUDENTI del MASTER in COM MUSICALE

Oltre agli operatori e agli addetti ai lavori della Radiofonia Italiana, tra i lettori di www.astorri.it ci sono molti studenti. Ne sono particolarmente orgoglioso. Studenti di Scienze della Comunicazione, di altre facoltà ma anche studenti auto-didatti e senza appartenenza a un ateneo che desiderano accedere a più approfondite informazioni sul mondo professionale della Radio. E poi ci sono i “miei” studenti, quelli che hanno seguito negli ultimi 14 anni il corso di “Teorie e Tecniche della Radio Musicale” del Master in Comunicazione Musicale dell’Università Cattolica di Milano. La notizia è questa: con la direzione di Gianni Sibilla e formati da illustri colleghi professori, 30 studenti laureati avranno anche quest’anno l’opportunità di partecipare al Master in Comunicazione Musicale, una delle porte di accesso più qualificate al mondo del lavoro nel Music Biz.

Continue reading

Published by:

La CONDUZIONE RADIO nell’ERA del DIGITALE

Il digitale è entrato nelle stazioni Radio da tempo e progressivamente. Nell’area della bassa frequenza si è impossessato dei processi audio sin dal cosiddetto ingest fino alla integrazione, manuale o automatica, per la finalizzazione On-Air, coinvolgendo di fatto tutti i comparti dell’impresa Radiofonica. Nell’area dell’alta frequenza si è appropriato dei trasferimenti del segnale dalle sedi alle postazioni, in via terrestre o satellitare, e ha ingegnerizzato i trasmettitori FM con innovazioni verdi; inoltre ha ispirato e prodotto una nuova banda Broadcast definita DAB. Il digitale ha impattato poi lo stesso sistema distributivo del segnale creando nuove strade, via WEB e attraverso piattaforme proprietarie. E il consumatore? Beh, lo scenario delle sue opportunità di accesso ai contenuti, pensiamo solo alla musica e all’informazione, è letteralmente esploso.

Continue reading

Published by:

RADIO: BECAUSE LIVE… IS HOW WE LIVE!

Quella di Las Vegas del 2018 è stata la mia 10^ partecipazione a un NAB SHOW. Non sono di certo un recordman al riguardo; Giuseppe Vaccari, presidente di AXEL TECHNOLOGY, e altri imprenditori italiani hanno ben superato la 20^. Perché… NAB SHOW? Semplice, è la fiera numero 1 del mondo per la Radio, la televisione e le relative industrie digitali complementari. E’ sempre un grande appuntamento. Tecnologie, aziende, persone e… idee! Il mio Blocco Appunti è sempre stato straricco di idee al ritorno dai NAB SHOW, così anche questa volta. Vorrei condividere la prima idea dei miei appunti 2018. Solo una frase, un gioco di parole, una grande verità. E’ apparsa su un cartello gigante all’ingresso Sud del Las Vegas Convention Centre a fianco del logo NAB SHOW 2018. E da quel momento frulla nella testa come un hit: “Because Live… Is How We Live!”.

Continue reading

Published by:

PENSARE la RADIO per SERVIRE il PUBBLICO

Ci sono 2 semplici concetti di base che esprimo ripetutamente in vari contesti, agli studenti nel Master in Comunicazione Musicale, ai partecipanti nei convegni come “The Exhibitionist” della Fondazione della Fiera di Milano, ai miei clienti tra le stazioni Radio e le concessionarie di pubblicità. Si tratta di elementi assolutamente basici ma preziosi, di cui avverto il potere di visione e di indirizzo in chi li riceve. Concetto numero 1: la Radio è un essere vivente. Concetto numero 2: la funzione della Radio è far stare meglio chi ascolta (“Make people feel better”). Perché questi 2 concetti nel presente periodo storico hanno un riscontro così importante presso studenti, operatori e addetti alla comunicazione? La mia riflessione è semplice: i 2 concetti risolvono domande che sono spinte dallo sviluppo della tecnologia e disegnano il futuro della Radio anche digitale.

Continue reading

Published by:

La RADIO LOCALE tra UNICITA’ e TERRITORIO

In queste settimane ho potuto aprire un percorso professionale anche con la Radio Pubblica che arricchisce e in un certo modo qualifica le mie esperienze al servizio delle emittenti commerciali sia a livello nazionale che locale. Tuttavia a chiunque mi chieda anche oggi in quale dei tre comparti della Radiofonia veda il maggior sviluppo di ascolti e di fatturato in un trend a 5 anni rispondo sempre e comunque: quello locale. La funzione di tante imprese ben orientate al proprio territorio può superare perfino il rilevante potenziale della Radio pubblica che sto apprezzando dall’interno e quello delle Radio nazionali, tra le cui fila si è consumata la selezione naturale, spietata e a beneficio quasi esclusivo delle Top 5. Una competizione tra comparti con stimoli sia dal pubblico che dal locale può solo far bene alla vitalità del mezzo Radio, o forse no?

Continue reading

Published by: