2 – I PERCHE’ DELLA/E STAZIONE/I

 

Descrizione

E’ una raccolta delle motivazioni che possono indurre un cliente anche locale alla scelta della pianificazione pubblicitaria sulla propria stazione documentate con analisi, grafici e diagrammi. Il servizio è adatto anche ai gruppi di emittenti che possono trarre beneficio da motivazioni di pianificazioni per singola stazione o per somme delle stesse.

La base di questo servizio consiste in primis nell’accompagnare il cliente a comprendere le ragioni per l’investimento come risposta ai suoi obiettivi di marketing e quindi è fondamentale illustrare il profilo del pubblico della/e stazione/i Radio, le sue caratteristiche socio-demografiche, prima che ogni informazione possibile sull’offerta editoriale, dunque di formato oppure di palinsesto.

 

Modalità

La migliore efficacia si ha con una presenza del relatore on-site, l’Incontro, il cui luogo dipende essenzialmente dalla numerosità dei partecipanti; normalmente si svolge in sale riunioni o in aule per convegni dotate di proiettore, il cui uso è altamente raccomandato. In alternativa alla presenza on-site è possibile scegliere quella on-line, la Videoconferenza; grazie alla tecnologia GoToMeeting in utilizzo da ASTORRI (uso gratuito per il cliente); l’effetto è “real feel” ma per l’interattività è necessario almeno un microfono disponibile per i vari partecipanti presenti nella sala di riunione.

La durata dell’incontro/conferenza può variare in base alle necessità, da un minimo di 30 minuti a un massimo di 2 ore. Presentazione in Powerpoint rilasciata al cliente immediatamente all’evento di formazione.

 

Esempi di elaborazioni

Prima di tutto occorre accertarsi dei possibili primati quantitativi della stazione, per regione e/o per provincia; in qualche caso è possibile ricavare informazioni sulla posizione anche in aree più dettagliate attraverso l’uso della funzione “Ampiezza Centri Abitati”. I primati vanno indicati per le 3 variabili di ascolto, tutte importanti perché raccontano ciascuna una parte saliente della storia di ascolto dell’emittente. Le 3 variabili sono l’ascolto nel quarto d’ora medio, gli ascoltatori nel giorno medio e infine quelli nella settimana. Nell’esempio a fianco i primati di Radio Delta 1.

Dopo l’analisi più muscolare, quella sulle quantità, si deve analizzare il profilo di ascolto e cioè chi ascolta. L’efficacia di una pianificazione pubblicitaria passa infatti per l’allineamento del target del cliente con quello dell’emittente. Ancora oggi i parametri che più offrono segmentazione e che dunque sono da analizzare sono quelli socio-demografici e in particolare quelli sul sesso e sull’età di chi ascolta la stazione. Dopo le prime coordinate di posizione sesso e età si procede oltre con una grande quantità di possibili approfondimenti di altri parametri; tra quelli più utilizzati ci sono la scolarità e la professione ma è possibile anche analizzare tra gli altri ad esempio le dimensioni del nucleo familiare.

La possibilità di cercare elementi distintivi si può spingere anche nell’analisi dell’ascolto per device. Apparecchio Radio, Autoradio, Televisore, Smartphone/Cellulare e PC/Tablet sono i 5 device principali. Nel caso di MITOLOGY 70 80 qui a fianco risulta evidente e perfino descritto nella curva d’ascolto per singole ore quanto il baricentro sia centrato sull’automobile.

Un altro parametro che si controlla spesso è quello dei Responsabili Acquisti, o meglio di chi è delegato in casa alla spesa principale.

In alcuni casi sofisticati è possibile anche verificare gli ascoltatori della propria stazione nella Grande Mappa di Eurisko, un vero e proprio schema quadrato, suddiviso in quadratini più piccoli, in cui si discriminano le persone sulla base del Pensare e dell’Agire tralasciando completamente i parametri socio-demografici classici. Coloro i quali hanno la massima propensione a Pensare e Agire sono collocati nel quadrato in alto a destra della Elite mentre quelli che hanno il comportamento opposto sono collocati nel quadrato della marginalità sociale in basso a sinistra.

La sequenza frutto dell’esperienza, la scelta e la narrazione delle evidenze a favore della stazione anche in un’ottica competitiva e con l’indicazione dei concorrenti laddove necessario creano il contesto di argomenti vincenti.

 

Clienti

Servizi svolti de “I PERCHE’ della/e STAZIONI/E” negli ultimi 3 anni.

  • 2018 – Concessionaria di Pubblicità PUBLIMEDIA ITALIA, Ravenna.
    • Vedi la notizia qui.
  • 2018 – Concessionaria di Pubblicità DELTA PLAIN, Pescara.
  • 2017 – Concessionaria di Pubblicità MONDO RADIO, Latina.
  • 2017 – Concessionaria di Pubblicità INTERMEZZI, Firenze.
  • 2016 – Concessionaria di Pubblicità GLOBO MEDIA, Roma
  • 2016 – Concessionaria di Pubblicità AGP, Bergamo

Per approfondimenti e quotazioni chiamare Claudio Astorri, +39 373 8035870.

 

Condividi il post/la pagina: