LE TOP 5 NEL TREND DI ASCOLTO A 5 ANNI

E’ stato un San Valentino molto curioso quello che si è consumato nel 2017, almeno radiofonicamente; il 14 febbraio non si è celebrato un grande sentimento ma al contrario la fine di un amore talora contrastato ma esclusivo durato 5 anni, quello tra mondo della Radiofonia e Radio Monitor, la ricerca fin qui ufficiale degli ascolti. L’ultimo atto di Radio Monitor, che ha accompagnato la rilevazione nel settore dal 2012 al 2016, è avvenuto nel giorno di San Valentino con la pubblicazione dei dati del 2° semestre 2016 e dell’anno 2016. Si è chiuso un ciclo molto importante, si apre quello di TER. Abbiamo ora davanti a noi 5 anni di dati rilevati in una modalità che può essere definita omogenea o almeno paragonabile. L’occasione è grande per un’analisi finale del trend, ovviamente nella share dei quarti d’ora (AQH Share). Ora le TOP 5.

La conclusione dei 5 anni di Radio Monitor è di quelle col botto. Per la prima volta nei dati annuali RADIO 105 sorpassa RTL 102.5 tra le radio più ascoltate (quindi nel quarto d’ora medio). Il logo con la dicitura ONE-O-FIVE è a mio avviso perfetto a sottolineare la coincidenza con il numero. La share nei quarti d’ora dalle 6 alle 24 di RADIO 105 è ora del 10,5%…

Il dato più evidente, con tutto il rispetto per la performance straordinaria di RADIO 105, è che ora vi siano 2 Radio Nazionali oltre il 10% di share, non più una sola. La parola chiave sembra proprio essere “Concentrazione”, sia negli ascolti che, per altro verso, negli assetti proprietari e pubblicitari.

Le Radio della RAI sono assenti nel grafico delle Top 5 non per esclusione del comparto pubblico ma proprio e semplicemente per posizione di ascolti sottostante. Ciò sarà certamente oggetto di una prossima analisi su questo sito. E’ evidente alla vista del grafico che la TOP 5 è sempre più una Top 2 + una Top 3. Le Top 3, le inseguitrici, hanno molti elementi di riflessione.

RADIO DEEJAY può considerare con soddisfazione il ritorno a un dato annuale di share AQH con il 7 davanti (7,03%) dopo 3 anni sotto la soglia psicologica; certo, la distanza dalla Top 2 è notevole ma… un passo alla volta.

Dopo un buon 2015 RDS scende rapidamente ai valori del 2013 con un 6,24% nel 2016 che si fa pesante non solo nel confronto con le Top 2 ma anche verso Radio Deejay. Il quinquennio di Radio Monitor si chiude pertanto per RDS con una crescita complessiva assai modesta.

RADIO ITALIA è invece l’unica tra le Top 5 che perde ascolti nel quinquennio. La share nel 2016 è scesa al solo 5,6%, poco più della metà degli ascolti di RADIO 105. Appare evidente che vi sia un gap di copertura e frequenze (tema noto e ormai storico), che ha però toccato la stessa RADIO 105, ma appare altrettanto chiaro che il motore editoriale necessiti di una revisione importante in un contesto in cui le altre brand della Top 5 crescono e in cui i player concorrenti di musica italiana sono in difficoltà o davvero inconsistenti.

Non credo sia paradossale ma resto convinto che l’unica delle Top 3 che potrebbe salire significativamente e ambire ad avere il 10% di share per ragioni di domanda del pubblico sia proprio RADIO ITALIA. Ora tocca solo a lei avviare il viaggio.

Per concludere… complimenti a tutta RADIO 105 e a presto a tutti i visitatori del sito per analisi più puntuali non ancora disponibili per assenza dei volumi.

Quale è stato il fattore determinante all’interno del palinsesto di RADIO 105 nel superamento del 10% di share e nel sorpasso storico? Il mio binocolo è puntato sulla fascia dalle 6 alle 10 e su un Capitano che tende a divenire un Imperatore…

Condividi il post/la pagina:

1 thought on “LE TOP 5 NEL TREND DI ASCOLTO A 5 ANNI

  1. Chissà se Radio 105 ha raggiunto l’apice dell’ascolto di share o può ancora migliorare…Vedremo se gli di M.Costanzo e di Jack la Furia,nel week-end porteranno dei miglioramenti.Anche se lo sfaldamento del programma “Benvenuti nella Giungla” con l’abbandono(forzato ?) di G.Paragone e (volontario?) di M.Maionchi si farà sentire,a meno che successivamente non vi sia l’approdo di Cruciani…Credo che con l’innesto di nuove frequenze 105 possa ulteriormente migliorare nell’ascolto del giorno medio ieri e diminuire leggermente il distacco dalla super RTL 102.5
    Aspettiamo,tue nuove dettagliate e competenti analisi….grazie Claudio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.