RADIO LOCALI, PRESSIONE MIGLIORE?

In tutto il mondo si dice che il bello della Radio è che sia Locale, rivolta alla comunità locale. Anche nel nostro Paese questo è senza dubbio vero, verissimo. C’è tuttavia un trend pericoloso: la forza crescente presso il pubblico delle Radio Nazionali riduce nel tempo le frequenze e gli ascolti delle Radio Locali. Nessun grido d’allarme: questo è il mercato. Se le Radio Locali non si organizzano in modo adeguato saranno destinate a ridursi ulteriormente nel numero e a soffrire ancora di più negli ascolti e nel fatturato. Guardiamo meglio all’interno del trend? Lo misuriamo? Cogliamo l’occasione dei 5 anni appena conclusi dell’indagine “Radio Monitor” di GfK Eurisko per analizzare quale quota di mercato dell’ascolto (dei quarti d’ora) sia stata conseguita dal comparto nazionale, da quello pubblico e ovviamente e da quello locale. C’è una novità.

La novità è il primo arretramento del comparto delle Radio Nazionali Commerciali nei quarti d’ora dopo molti anni. Un segnale? Al momento possiamo solo rilevare il fatto inaspettato che interrompe un trend significativo. La concentrazione è in pieno atto e alcune Radio Nazionali anche tra le Top 5 hanno perduto share di ascolto; ciò è accaduto anche tra le loro inseguitrici. La sensazione è che sia in corso una gestione dell’ascolto da parte del pubblico che risolve alcune duplicazioni precedentemente più attive. Ottimo momento per provare a innovare? Apertura a novità?

Nella voce Radio Locali si includono le “non Commerciali” Nazionali della voce “Altre Radio Nazionali” (Radio Maria e Radio Radicale), non iscritte all’indagine, e di Isoradio; trattasi di un insieme interno in fase di ciclo decrescente e che vale solo 143.000 ascoltatori medi nel quarto d’ora tra le 6 e le 24.

In un prossimo articolo misureremo i sotto comparti della Radiofonia Locale che scomporremo dal mondo “Non Commerciale” per comprendere quale di questi stia crescendo.

E’ un momento nuovo, attenzione…

Condividi il post/la pagina:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *