I FORMATI 2018 degli STUDENTI del LABORATORIO di PROGETTAZIONE RADIO

I giovani hanno talento, i giovani sono il futuro. Tante sono le attestazioni di fiducia che riguardano i giovani. Qui invece si producono i fatti con 3 creazioni di formato frutto degli studenti del Laboratorio di Progettazione Radiofonico. E che fatti…

All’interno del Master in Comunicazione Musicale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano c’è anche l’insegnamento di “TEORIA e TECNICHE della RADIO MUSICALE”. Al corso segue in una sorta di continuità verso l’applicazione nella realtà il “LABORATORIO di PROGETTAZIONE RADIOFONICA”. Gianni Sibilla, il direttore del Master, ha esplicitamente autorizzato questo scritto, una forma di divulgazione sul WEB del lavoro eccellente degli studenti. Con tanto di citazione dei loro nomi come meritato riconoscimento.

Ma in cosa consiste l’attività del “LABORATORIO di PROGETTAZIONE RADIOFONICA” e cosa hanno fatto gli studenti all’interno? Si parte dall’analisi di un caso della realtà studiando una regione della realtà Radiofonica in Italia. Quest’anno si è scelto il Veneto. E si procede con due fasi.

La fase 1 del Laboratorio di Progettazione Radiofonica

La Fase 1 è l’analisi strutturata delle prime 25 emittenti per ascolto nel quarto d’ora medio. Si tratta di emittenti pubbliche, nazionali e locali che hanno conquistato una posizione tra le 25 più ascoltate nella regione specifica in base all’indagine TER 2017. Il caso del Veneto è interessante anche perché la quota di ascolto delle Radio locali è tra le 3 più alte di tutte le regioni d’Italia. i Veneti hanno delle ottime emittenti a carattere locale che arricchiscono e rendono interessante la competizione con le Radio pubbliche e nazionali.

Individuate le 25 emittenti top del Veneto e messe in graduatoria si sono approfonditi 2 aspetti per ciascuna di esse: il profilo dell’ascolto e la tipologia dell’offerta.

Per il profilo dell’ascolto si sono analizzati i caratteri socio-demografici con particolare riferimento a sesso, età, professione e scolarità. Oltre ad analisi a livello di tabella o di grafico si sono realizzate anche alcune mappature del mercato. Come in questo caso in cui si incrociano in un sistema di assi cartesiani il sesso e l’età nei quarti d’ora, sempre secondo TER 2017. Un chiarimento: il centro del sistema in questo caso è il baricentro.

Per la tipologia dell’offerta si è assegnata a ciascun studente una stazione da monitorare tra le 25 selezionate e di cui riferire in classe a tutti gli altri, attraverso i risultati e le evidenze più significative. L’ascolto è stato eseguito in modo strutturato ma a campione. Sono stati rilevati in modo organico Stationality, Flusso/Programmi, Musica, Conduzione, Info/Attualità e Interattività ma limitatamente a 2 fasce orarie della giornata, quelle tra le 8 e le 9 e tra le 15 e le 16.

Nella fase di analisi è stato di fatto vietato agli studenti di pensare a possibili soluzioni. Ed è stato raccomandato di concentrarsi esclusivamente nella comprensione profonda della realtà Radiofonica, dei suoi numeri e delle sue caratteristiche. Ma al termine…

La fase 2 del Laboratorio di Progettazione Radiofonica

La Fase 2 è stata quella più squisitamente progettuale, creativa ma anche tecnica. Memori della definizione di Formato come di “Creazione da una Scarsità” e dopo un brain-storming sulle possibili offerte Radiofoniche mancanti nella regione gli studenti si sono dilettati nel proporre soluzioni. Alla fine sono giunte 3 sintesi. Con 3 progetti di Formato. A questo punto gli studenti si sono divisi nei 3 gruppi di lavoro corrispondenti a ciascun progetto.

Come nel caso del monitoraggio ci si è dati un obiettivo di chiarezza progettuale che ha ancora una volta riguardato Stationality, Flusso/Programmi, Musica, Conduzione, Info/Attualità e Interattività. E palinsesto completo 24/7. Nella finzione del Laboratorio a disposizione e in palio ai gruppi un bonus da un investitore svizzero (chissà perché poi proprio svizzero…) per la realizzazione dei 3 progetti. Che vuol dire ad esempio poter caricare a bordo nei progetti anche Personality di rilievo.

Quale progetto tra i 3 avrà vinto? Ai lettori l’ardua sentenza…

1 – RADIORCHIDEA

.
radiorchidea-gruppoloveballads

.

2 – RADIO RWA

.
RADIO RWA

.

3 – RADIO ALTERGROUND

.
Radio AlterGround

.

Mi auguro che i progetti Radiofonici per il Veneto vi siano piaciuti. E che possiate anche considerare la possibilità di offrire uno stage a uno degli studenti nella vostra azienda Radiofonica. Per info contattate Claudio Astorri, 373 8035870. Per un link successivo poi a Simone Bianchi, responsabile degli stage del Master in Comunicazione Musicale.



Desideri rimanere aggiornato
sui temi del mondo Radiofonico?
Le Newsletter periodiche di ASTORRI
sono 4 e puoi sceglierle
in base al tuo interesse.
Selezionale e registrati qui!


Condividi il contenuto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *