Responsabilità e prestigio. Il mio rapporto di consulenza per la Direzione di RAI Radio 2 prosegue anche nella stagione 2021-2022. Dopo 2 anni di grandi ascolti e ristrutturazioni interne, il percorso di crescita della emittente può e deve continuare...

— Pubblicità —

Sono lieto che sia possibile continuare una collaborazione per me gratificante, sia per la qualità dell’azienda che di tutte le professionalità con cui opero al suo interno. A bordo sin dall’avvio del 2018, sarò al servizio della Direzione di RAI RADIO 2 anche nella stagione Radiofonica appena originata, quella del 2021-2022. Desidero ringraziare per questo ulteriore cammino insieme il Direttore Paola Marchesini ma anche lo staff dei suoi collaboratori più stretti, vice direttori e funzionari, con cui ho il privilegio di operare in un rapporto fattivo ma rispettoso.

— Pubblicità —

Il mio rapporto con RAI RADIO 2 continua dopo un biennio di risultati molto positivi su vari fronti. Negli ascolti la crescita è stata in tutti e 3 i parametri fondamentali. Nel quarto d’ora medio +23%. Nel giorno medio +12% e nei 7 giorni +4%. Tutto conseguito in assenza di investimenti di comunicazione pubblicitaria. E con un’opera di prodigioso impegno ben coordinato offerta da tutto lo staff, dai vertici ai collaboratori esterni.

Al di là degli ascolti mi piace ricordare alcuni passi strutturali svolti dalla Direzione di RAI Radio 2 negli ultimi anni. L’emittente è ora una stazione Radio con trasmissione in diretta 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Si è trattato di una trasformazione molto complessa e di cultura professionale indispensabile per il servizio pubblico. La creazione della Visual Radio in sincronia con l’emissione Radiofonica ha creato poi le premesse per uno sviluppo sempre più in una chiave “piattaforma” della propria offerta. Concetto che è nel cuore della direzione di RAI Radio.

— Pubblicità —

Autore dell'Articolo

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *