CONVEGNO UNICOM: la FORZA della RADIO

Martedì 28 aprile si è svolto un Convegno organizzato da Unicom dal titolo “La forza della Radio”. Con il coordinamento di Salvo Ferrara, 3 relatori hanno svolto alcuni interventi a sostenere la Forza del Mezzo presso i presenti e soprattutto presso le numerose Agenzie di Pubblicità iscritte a Unicom e collegate in diretta video/audio in streaming da tutta Italia. Allo scrivente è toccato il compito di aprire il convegno con un intervento denominato “La Radio: Target & Format”. Ho presentato gli assunti frutto della esperienza di 25 anni di Ricerche Qualitative sugli Ascoltatori Radio e le evidenze più significative da numerosi Music Studies condotti anche nella forma di Auditorium Test. Tanta teoria è così in realtà al servizio dei Clienti e delle Agenzie per comprendere meglio l’ambiente Radio in cui interviene il loro messaggio, la loro comunicazione.

In altri Paesi Europei queste informazioni hanno già raggiunto importanza e per i Centri Media la scelta di emittenti da pianificare sulla base del Formato di apparenza è quasi prassi oltre che un prezioso indicatore per eventualmente differenziare la produzione e meglio entrare in “fit” con il suono delle emittenti.

Guido Monti si è preoccupato del secondo intervento: “Radio e Creatività”. Il mezzo dell’immaginazione crea “scenari” che ciascuno può ricevere con la propria mente e con il proprio cuore; questa capacità di elaborazione personale rende la radio molto profonda e assai apprezzata. La frase più twittata dell’intervento è stata: “La Creatività è il giusto equilibrio tra le regole e il superamento delle stesse”. In tutto ciò la Radio ha oltretutto la piena libertà della fantasia visto che non deve ricorrere a immagini fisse oppure a filmati.

Molto apprezzato è stato l’intervento di Massimo Zuccotti: “Case History – Radio & Eventi Speciali”. Peraltro si è trattato di un intervento dal lato degli organizzatori e del mercato; da quello quindi di chi investe. E’ risultata davvero monumentale la descrizione delle principali interazioni avute da Gardaland, il grande parco dei divertimenti, con la Radiofonia in un paio di decenni. Dalla semplice pianificazione al coinvolgimento in loco delle Radio Nazionali, dalla promozione specifica alla creazione di eventi con le Radio Locali. Insomma un vero e proprio corso all’utilizzo della pianificazione e di tutte le migliori strategie di partnership e di intervento con il mezzo Radio. Salvo Ferrara, completando il Convegno, ha ben sintetizzato tutte le possibilità di intervento per i clienti pubblicitari sulla Radio, il media complementare per eccellenza. La vastità dei formati utilizzabili in onda nella pubblicità tabellare, nelle sponsorizzazioni, nelle citazioni, negli eventi lo rende anche il mezzo vincente per flessibilità. In chiusura di Convegno il video osservabile qui sotto. La Forza della Radio è attiva, grazie UNICOM.

Condividi il post/la pagina:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.