La RADIO nel TRENTINO-ALTO ADIGE è RADIO ITALIA ANNI 60

Creiamo e valorizziamo eventi mirati ai clienti pubblicitari! Perché al loro interno e in contesti anche di grande intrattenimento si può e si deve trasmettere la forza della #Radio e delle sue stazioni. Come è successo a “Frequentiamoci…”, l’evento organizzato lo scorso 26/11 da RADIO ITALIA ANNI ’60 in Trentino-Alto Adige…

Ai miei clienti tra le stazioni Radio e le concessionarie di pubblicità raccomando di organizzare con una certa frequenza eventi di incontro con i clienti. I gruppi Radiofonici più strutturati hanno competenze nell’ambito degli eventi verso il pubblico, talora in accordo con gli stessi clienti pubblicitari. Eppure anch’essi spesso trascurano la relazione con chi investe in Radio per i propri obiettivi di marketing. Il rapporto è troppo finalizzato all’ordine del cliente e poco alla sua conoscenza. Servono eventi di incontro specifici e solo per i clienti. Almeno uno all’anno.

Il più recente dei miei assistiti Radio che hanno colto l’appello a dedicare un evento ai clienti pubblicitari è Alessandro Raffaelli, amministratore delegato del franchising nazionale di RADIO ITALIA ANNI 60. E anche editore della sua costola del Trentino-Alto Adige. Alessandro ha gli eventi quanto la Radio al centro del suo cuore professionale. Svolgendo per RADIO ITALIA topiche funzioni istituzionali è parte attiva nell’organizzazione degli eventi salienti della emittente nazionale. Ed è spesso manager di quelli nella sua regione di appartenenza.

Nell’evento in questione Alessandro Raffaelli ha essenzialmente organizzato tutto e nei minimi dettagli ma ha trascorso il tempo dell’iniziativa ad accogliere, accompagnare e intrattenere i clienti pubblicitari. Come è giustissimo che sia. Salvo una brevissima apparizione sul palco sia all’inizio che alla fine. Gran lavoro di regia di Roberto Gabrielli e di supporto da tutto lo staff. La conduzione della serata è stata affidata a Corrado Tononi, giornalista noto nel Trentino-Alto Adige e Radiofonico di lungo e apprezzato corso come direttore di Radio Dolomiti.

L’invito: “Frequentiamoci…”

Il titolo dell’evento per i clienti pubblicitari di RADIO ITALIA ANNI 60 del Trentino-Alto Adige è stato “Frequentiamoci…”. Per la serata di venerdì 26 novembre e in coordinamento con le forze vendita operanti separatamente nelle province di Trento e di Bolzano sono stati invitati i clienti a un evento a metà strada tra i 2 capoluoghi della regione. La partecipazione è stata altissima, nell’ordine delle 150-200 persone. Il programma? Una cena eccellente, la presentazione Radio e la esibizione live di Dodi Battaglia. La parte Radio è stata affidata a me, esposta in 15 minuti.

La presentazione ha avuto la mia impostazione classica: dapprima un viaggio nel mezzo Radio e solo dopo un approfondimento sulla stazione. Questo approccio è più che necessario dato che il nostro mezzo non gode di alcuna rassegna stampa, totalmente oscurato dalla casta dei giornalisti. E non si promuove a livello di industria pur avendo dati che parlano da soli. Quindi dobbiamo tutti promuovere la Radio. E anche in questo caso, con dati da me elaborati in modo specifico per il Trentino-Alto Adige, lo stupore degli stessi clienti è stato percepibile.

RADIO-ITALIA-ANNI-60-Presentazione-Evento-del-26-Novembre-2021

Se non raccontiamo noi ai clienti la realtà dei numeri, null’altro che la realtà dei numeri, essi possono cadere negli stereotipi dei “guru digitali”. “La Radio non la sente più nessuno”, “I giovani non ascoltano la Radio”. “Il 5G e il podcast distruggono la Radio”. E sciocchezze varie. Ho utilizzato anche strumenti video che nella presentazione qui sopra che non si vedono nel pdf: il video de “La Radio Rende” a cura della FCP, che è osservabile qui, mentre dopo la esposizione dei dati la chiusura è stata sancita da un clip dedicato a RADIO ITALIA ANNI 60.

L’esibizione live di Dodi Battaglia

Bene la cena. Bene la presentazione Radio. Una serata all’insegna dello stare insieme con i clienti pubblicitari deve però concludersi con un momento di grande intrattenimento. Dodi Battaglia si è esibito live e solo per il parterre presente di RADIO ITALIA ANNI 60. Un successo di spettacolo. L’artista con la sola chitarra è in grado di raggiungere punte di bravura e di emozione altissime. Un successo anche umano perché Dodi Battaglia ha alternato canzoni dei Pooh a sue opere più recenti e virtuose raccontandosi e aprendosi man mano al pubblico.

Dulcis in fundo

Un evento così ben organizzato può lasciare anche un ricordo durevole se si cura l’aspetto del “dopo”. Ecco all’uscita un regalo per tutti i presenti; un album triplo in vinile bianco di Dodi Battaglia in edizione limitata, meno di 1.000 copie disponibili. Dono apprezzatissimo.

E sempre in chiusura, dulcis in fundo, grazie a un gentile invito cartaceo un QR code per accedere e ricordarsi anche i contenuti della presentazione Radio. Da oggi i clienti pubblicitari possono davvero pensare e verificare che la Radio in Trentino-Alto Adige è RADIO ITALIA ANNI 60.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *