La RELAZIONE 2019 tra TARGET e FORMATI

Sì, ancora mappe… questa volta con l’aggiunta di una lettura esclusiva by ASTORRI. Un FORMAT per ogni TARGET? Parrebbe proprio così… Provare per credere…

Non è la prima volta che pubblico delle mappe. Adoro le mappe. Assecondano il mio piacere per la semplicità in una visualizzazione chiara. E adoro ancora di più le mappe sul posizionamento delle stazioni Radiofoniche. Un sistema di assi cartesiani in base a 2 variabili e poi i singoli puntini che indicano la posizione di tutte le emittenti, una ad una. Credo che le mappe mi restituiscano una ebbrezza simile all’intenditore che sceglie un buon vino e se ne compiace.

La mappa più efficiente è a mio avviso quella che prende in esame gli ascoltatori del quarto d’ora medio, quella dunque che pondera gli ascoltatori per la loro durata di ascolto. Se analizzassimo i semplici ascoltatori nel giorno medio oppure quelli nei 7 giorni valuteremmo di fatto dati e dunque anche mappe meno puntuali e rispondenti all’effettivo ascolto. I dati scelti per questa analisi sono dunque quelli annuali di TER 2019 per quarto d’ora medio.

Format by Target

La mappa sottostante è stata pubblicata su questo blog nel recente passato. Si riferisce alle sole emittenti TOP 50 nel quarto d’ora medio tra Radiofonia pubblica, nazionale e locale. Sull’asse delle ordinate troviamo le età, dalla più giovane alla più adulta, e su quello delle ordinate il sesso, maschile in basso e femminile in alto. I punti rappresentano la posizione relativa tra tutte le emittenti prese in esame.

La novità di questa mappa è negli insiemi, nelle ellissi, che delimitano alcuni gruppi di emittenti. Provare per credere. A precise posizioni della mappa corrisponde un preciso Formato. Scrivere di “preciso Formato” in questo Paese è un po’ eccessivo, dunque rettifichiamo. Diciamo che ad ogni area corrisponde un raggruppamento di Formato. Questa è un’analisi esclusiva che sono lieto di condividere e che può essere verificata, approfondita e testata con il vostro aiuto.

La mappa è quella che appare poco più sopra, la foto di copertina. A quali classificazioni corrispondono le ellissi disegnate sulla mappa a raccogliere gruppi di stazioni? Ecco l’elenco proposto.

  • 01 – FORMATO DANCE/RHYTHMIC
  • 02 – FORMATO CONTEMPORARY HIT RADIO
  • 03 – FORMATO ROCK
  • 04 – FORMATO PERSONALITY
  • 05 – FORMATO SPORT
  • 06 – FORMATO VINTAGE
  • 07 – FORMATO ADULT CONTEMPORARY
  • 08 – FORMATO NEWS
  • 09 – FORMATO PUBLIC
  • 10 – FORMATO OLDIES/NOSTALGIA
  • 11 – FORMATO TRADITIONAL

Format by Target, un percorso da approfondire

Ho svolto le associazioni sugli insiemi dei Formati raccogliendoli per aree di Target in base alla personale conoscenza dell’offerta delle singole emittenti Radiofoniche. E devo dire che al momento mi torna tutto, come si suole dire. Sarebbe utile poter verificare se tra i lettori del blog che operano all’interno di quelle 50 emittenti identificate, e non solo, vi siano delle conferme o smentite sulla posizione relativa della propria e di altre emittenti.

Al momento sono state identificate 11 aree di “Format by Target” e ho per sintesi espresso la sola etichetta delle stesse, il solo nome. Sono le denominazioni “Rhythmic/Dance”, “Rock”, “News”, ecc. E’ ovviamente opportuno approfondire il naming del formato con una descrizione più estesa che valorizzi le caratteristiche comuni delle emittenti. Ogni contributo in tal senso è il benvenuto.

Perchè puo essere utile il Format by Target

Le ragioni per le quali una classificazione per Formato, e in particolare quella “Format by Target”, possa essere utile nell’industria della Radio sono numerose e anche commerciali.

La valutazione da parte di clienti e agenzie del Formato prima che dei semplici numeri è un vantaggio per tutte le emittenti. L’impatto dell’ambiente di una stazione Radio, del suo Formato, permette al cliente di cogliere la tipicità del contesto in cui interviene il messaggio pubblicitario.

Le emittenti che appartengono allo stesso Format by Target ma in aree geografiche differenti possono efficacemente scambiarsi strumenti e idee per sostenere al meglio la crescita reciproca. E possono anche concordare sinergie su produzioni comuni e eventi.

Il Formato migliora in sintesi la leggibilità dell’offerta Radiofonica presso utenti differenti dagli operatori e ne amplifica la portata e la copertura specifica.

Condividi il contenuto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *