La Radio è nella forza delle idee. Soprattutto nella semplicità. RADIO KISS KISS sta raccogliendo le voci contro la guerra, facendole interpretare direttamente agli ascoltatori e modificando il proprio formato. Un enorme grido. E il mio applauso...

— Pubblicità —

Chi frequenta questo blog sa che qui si valorizza il mezzo Radio. E lo si fa attraverso dati ed evidenze oltre che con il tentativo di promuovere una inclusiva cultura Radiofonica, che già esiste in parte e che si deve solo sospingere. C’è tuttavia anche una autocritica, e che rivolgo agli operatori di cui faccio parte anch’io come consulente e formatore, e da non poco tempo. Siamo la Radio in Italia, il mezzo sociale per eccellenza, ma non ci muoviamo per iniziative di sensibilizzazione. E non muoviamo gli ascoltatori. Mai! E se sì, male. Come nella pandemia.

Una novità giunge da RADIO KISS KISS, la Radio più fresca tra le nazionali e quella con il tasso di crescita più alto. L’emittente della famiglia Niespolo non è rimasta ferma di fronte alla guerra in Ucraina. Un fatto epocale che turba le coscienze di tutte le persone di buona volontà. E non ha fatto nemmeno cose incredibili come quelle svolte da Andrea Vianello, direttore dei GR RAI oltre che di RAI RADIO 1, che ha trasferito i giornalisti del GR1 in diretta da Leopoli. RADIO KISS KISS si è “solo” preoccupata di farsi promotrice della raccolta di voci contro la guerra.

— Pubblicità —

Stop War!

Stop War è una iniziativa in cui RADIO KISS KISS muove la sensibilizzazione di tutte le persone contro la guerra. Ciò grazie al movimento espressivo degli individui con propri messaggi e con autonome riflessioni, sempre in voce. Tutti contribuiscono a un grandissimo coro che è in realtà un urlo contro la guerra. Concreto, personale, coinvolgente. L’intento di Stop War è ben chiarito dalla stessa Lucia Niespolo, in rappresentanza della proprietà della Radio nazionale:

Un grande grido perché la guerra non diventi una “cosa normale”,
un’abitudine che non fa più notizia.
Un messaggio che suoni più forte delle esplosioni delle bombe,
del boato degli aerei, degli spari delle armi.

L’iniziativa è partita da RADIO KISS KISS ma ha subito trovato un’eccellente estensione nei campi di calcio di serie A. I flash-mob di Stop War sono stati effettuati dell’emittente, creati negli stadi prima delle partite. A coinvolgere tutti i tifosi presenti. Accaduto al San Paolo di Napoli con assenso convinto della società calcistica. E ora hanno aderito altre squadre della massima serie: Sampdoria, Empoli e Salernitana.

Lodevole iniziativa. Risponde alla funzione della Radio come elemento di raccolta ma anche di condivisione delle coscienze su un grande tema collettivo, in questo caso il più importante. Ed ecco anche come Stop War si manifesta on-air su RADIO KISS KISS. I protagonisti del morning-show dal più alto tasso di crescita della Radiofonia italiana. Pippo Pelo e Adriana, in onda ogni mattina dalle 7:00 alle 10:00. Cliccate sull’immagine per selezionare il video. STOP WAR!

https://kisskiss.it/video/parte-liniziativa-di-radio-kiss-kiss-stop-war-nel-pippo-pelo-show/

— Pubblicità —

Autore dell'Articolo

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *