MORNING NEWS-TALK o MORNING SHOW?

Comment

Analisi di Ascolto

Il fatto che la fascia del mattino dalle 6 alle 10 sia per la Radio il peak-time più importante è noto, certamente molto noto. I numeri reali, nudi e crudi, tuttavia lasciano assai più stupiti della stessa grande reputazione di fascia clou dell’audience Radiofonica. Ascolto generale, tutte le stazioni. Ogni giorno ascoltano la Radio sulle 24 ore ben 36.375.270 individui oltre i 14 anni, così come rilevato dall’indagine ufficiale TER 2017; ebbene, tra le ore 6 e le ore 10 la seguono già ben 25.714.610 persone, il 70,69% del totale giornaliero! Impatto rilevantissimo, no? La competizione tra stazioni per il pubblico Radiofonico non può dunque prescindere da un eccellente partenza della giornata tra le 6 e le 10; sono evidenti gli investimenti sempre maggiori sia di risorse umane che di tempo di lavoro per concretizzare un’offerta sempre più importante.

E’ chiaro che chi poi ascolti la Radio tra le 6 e le 10 ritorni a sintonizzarsi nel resto della giornata anche in una certa percentuale; ciò è da considerare con attenzione e in realtà raddoppia l’importanza di quella fascia che nel potenziale si connota anche come trampolino verso l’ascolto in altri  momenti della giornata. Domanda. Ci sono emittenti nella Top 10 AQH nazionale che massimizzano più di altre, almeno percentualmente, la capacità di conseguire ascoltatori quotidiani sin dalle prime 4 ore della giornata, magari e proprio in rapporto al loro stesso totale? Solo Lunedì-Venerdì. Ecco la risposta.

Rimaniamo nel mondo dei numeri e tuttavia dal quadro generale e di massimizzazione della singole performance di stazione entriamo in quello della vera competizione e dei valori assoluti, codificati per semplicità nella share, nella AQH share.

Tra le 6 e le 10, dal lunedì al venerdì, the winner is… Radio 105… con “Avanti, Avanti… C’è posto” (ore 06-07) e “Tutto Esaurito” (ore 07-10). AQH Share dell’11,91%; si tratta di 1,60 punti in più della media di stazione tra le ore 6 e le 24. Il super capitano Marco Galli e la sua ciurma hanno portato a Radio 105 un altro grande primato rifilando ben 2,2 punti percentuali a RTL 102.5, al secondo posto con il 9,71%. Bravissimi, i dati parlano da soli.

Sempre dai dati e dagli elementi della offerta delle stazioni possiamo dedurre qualche riflessione da condividere? La mia percezione è che siano maggiormente premiate le stazioni Radio che dalle 6 alle 10 abbiano un offerta chiara e consistente o verso il News/Talk oppure verso l’Entertainment, verso lo Show, e interpretabile come estensione coerente della propria Brand nella fascia del mattino.

“Non Stop News” tra le ore 6 e le 9 su RTL 102.5 è certamente anche “News” ma non è propriamente “Non Stop” nel senso che oltre alla componente informativa del Morning News/Talk, quella dei suoi giornalisti/conduttori (con ospiti, collegamenti, opinionisti, ecc.), offre anche una quota di musica significativa, i brani musicali della programmazione complessiva. E’ ovvio che tale offerta risulti più generalista e non sia in grado di competere fino in fondo e per il massimo risultato possibile con quella assai ben attrezzata e più coerente nello stesso segmento di RAI Radio 1 e di Radio 24, le quali si palesano non a caso con share importanti in quel momento di massimo bisogno di informazione della giornata. E’ da segnalare che nello scenario Morning News/Talk è entrata da inseguitrice, sia pure a grande distanza, anche Radio Capital con il programma di Massimo Giannini. Troppo presto per averne dati. Così non ci si deve meravigliare se “Non Stop News” abbia una performance addirittura di 1,60 punti percentuali in meno della media di stazione (9,38% tra le 6 e le 9 contro il 10,98 tra le 6 e le 24) e che questa sia la più bassa della intera giornata di RTL 102.5.

Un esempio di miglior coerenza nell’offerta al mattino viene dall’altra grande Radio di flusso RDS che di fatto con “Tutti Pazzi per RDS” gioca la carta della simpatia e dell’ilarità con un Morning Show (no News-Talk, puro Entertainment) certamente spettacolare e che ha sicuramente alcuni punti di debolezza, tra cui quelli nel timone e nel punto di riferimento nella conduzione, ma con tante situazioni diverse di varietà e di ingaggio con gli ascoltatori insidia da vicinissimo la stessa RTL 102.5 in particolare tra le 7 e le 8, in pieno peak-time News/Talk.

Last but not least. Onore al merito. E’ da celebrare Marco Galli con la sua ciurma, i veri leader del mattino, su RADIO 105 e con il Morning Show “Tutto Esaurito”. Il vantaggio di share è siderale, sia sulle altre offerte Morning News/Talk che su quelle di tipo Morning Show. E’ stato fatto un grosso lavoro di progettazione mirata, poco notato dagli addetti ai lavori sempre un po’ troppo livorosi (e forse invidiosi…) verso i vincitori. A partire dalle 6 e fino all’ultima, quella tra le 9 e le 10, ogni ora ha un suo format differente, perfettamente sintonizzato e aderente al pubblico e alle modalità di ascolto del momento specifico e questo affinamento continuo dura da moltissimi anni. Un solo gruppo di protagonisti al microfono e dietro le quinte, ben 4 modi differenti di servire il pubblico ogni mattina. La guida del Capitano ha dato luce ad alcune innovazioni; Marco Galli ha osato demolire il formato classico del brano da 3:40. Nonostante non si ascolti quasi mai un brano per intero, se non negli infelici raccordi all’intruso TGcom e in altri momenti più deboli nella peggiorata condizione del clock pubblicitario, il programma ha tantissima sonorità ed è ricco di edit di brani evocativi spesso anche fuori dalla linea editoriale e dalla playlist. Come dire, non ci sono canzoni intere ma non manca la musica. Anzi. Tutto molto spettacolare e molto ben confezionato. La capacità di essere inclusivi del Capitano è poi proverbiale, se non pazzesca, e nulla da eccepire se un così vasto pubblico relativamente giovane lo adori e consideri “Tutto Esaurito” un programma da seguire tutti i giorni e con durate importanti.

Più semplicemente Marco Galli & Co sono i più bravi nel concretizzare quel “Make People Feel Better”, la prima e significativa missione distintiva del mezzo Radio. La seconda, a pari merito, è “Make People Know Better”. La specializzazione nello sviluppo delle due funzioni è in pieno corso.

Inserimento commenti più in basso

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *