I PERCHE’ e i COME della VISUAL RADIO

Scrivo mentre mi trovo ad Amsterdam e verso la conclusione dell’IBC 2018, la fiera del Broadcast numero 1 in Europa. Come Radio Specialist di AXEL TECHNOLOGY sto presentando allo stand dell’azienda di Giuseppe Vaccari il sistema VJ-PRO, la soluzione per la realizzazione della Visual Radio. Con lo strumento di demo interattive da me condotte ho incontrato in questi giormi decine e decine di operatori Radio ma anche rivenditori e system integrator di numerosi Paesi del mondo; dagli UK agli USA ma anche dall’Argentina all’India, dalla Corea del Sud alla Nigeria, attraversando il pianeta più e più volte. E’ una esperienza “United Radios of the World”. Ci si è posti più e più volte la domanda cruciale: Visual Radio, perché? La Radio non è il mezzo dell’immaginazione e non dovrebbe rimanere tale? A tutte le latitudini e longitudini la risposta è proprio una soltanto.

Lo stand di AXEL TECHNOLOGY all’IBC 2018 di Amsterdam con la postazione demo della Visual Radio in azione.

Eccola. La Visual Radio è una necessità da esplorare, non un vezzo e nemmeno una contraddizione, per due ragioni molto semplici e specifiche di marketing della distribuzione che grazie all’IBC di Amsterdam si comprende che abbiano un valore veramente “world-wide”.

La Radio in Casa. Mentre la Radio, dati alla mano, è sempre più il Re indiscusso della Mobilità, nelle abitazioni si registra con il passare degli anni un progressivo e apparentemente inarrestabile calo del numero di apparecchi Radio e conseguentemente anche di fruizione; per nostra fortuna la crescita significativa dell’ascolto fuori casa è comunque superiore al calo di quello in casa. Il televisore domestico ha acquisito una funzione sempre più centrale come device di intrattenimento e di servizio in cui la fruizione della televisione propriamente detta è solo una delle numerose componenti a disposizione del tempo trascorso dalle persone. Bisogna assolutamente essere disponibili in quel device e meglio se in video! Come arrivare all’apparecchio televisivo? In Italia la via principale è il Digitale Terrestre ma su ulteriori modi come il Satellite e altri ancora lascio l’analisi e le raccomandazioni sui relativi rapporti tra i costi e benefici agli esperti specifici. In tutti i Paesi c’è tuttavia almeno un modo per la Radio di entrare nel televisore e in video, anche in quelli più remoti; le modalità cambiano in base alla loro legislazione e mercato ma ci sono.

La postazione TV con Marco Branzanti presso lo stand AXEL TECHNOLOGY all’IBC 2018.

La Radio nei grandi Monitor. Grandi catene di distribuzione, centri commerciali, metropolitane, luoghi aperti; i grandi monitor sono sempre più presenti in sempre più luoghi. Disporre di una Visual Radio vuol dire avere la chance di poter accedere ai grandi schermi su base continuativa e perfino 24/7, magari in un vero accordo di cambio promozionale oppure e più semplicemente per scelta spontanea degli addetti dello store o del locale pubblico.

Su “La Radio in Casa” e “La Radio nei grandi Monitor”, come anticipato, il consenso attraversa tutto il pianeta. C’è piena consapevolezza e ovunque. Il tema, a questo punto, è come realizzare la Visual Radio e verificarne l’impatto nei vari aspetti. La offerta Visual Radio di AXEL TECHNOLOGY si chiama VJ-PRO e ha 2 promesse principali: a) La Radio comanda sempre e b) La Radio non cambia la sua organizzazione del lavoro e nemmeno l’atteggiamento delle persone che deve rimanere Radiofonico.

La console digitale OXYGENE 3000 di AXEL TECHNOLOGY e 3 monitor di servizio per la Visual Radio: a sinistra la Radio, al centro l’output della Visual Radio e a destra gli 8 widget per il controllo di VJ-PRO.

Il primo punto si sostanzia nell’abbinamento di ogni elemento audio nel sistema Radiofonico ad uno video. Mentre la Radio suona indisturbata il suo elemento audio, la Visual Radio diffonde quello corrispondente in video e, in particolare, proprio l’audio dei video-clip. Certo, c’è un lavoro di caricamento. Un po’ come accadde anni fa per l’inserimento di tutto l’utile a livello dei file audio e anche delle canzoni per i sistemi digitali, ora tocca al video anche con qualche necessità di produzione specifica per ID, Promo e altri elementi di stazione o di programma oltre che con ricerche dei video-clip. Più varie ed eventuali, certo. Alla fine del processo si giunge ad essere Radio + Visual Radio, un nuovo media. Grazie ai primi anni di sviluppo tecnologico di VJ-PRO oltre che di relazione con i primi clienti molti temi sulla sincronizzazione (ad esempio su durata del brano audio e del videoclip quando sono differenti, quasi sempre) sono stati affrontati e superati anche con uno strumento efficiente denominato Smart Sync.

Tra i temi centrali che VJ-PRO affronta e che offre all’utente con grande flessibilità c’è la gestione con automazione dei microfoni e delle camere, la realizzazione di grafica per lo schermo grazie a CG Composer, la formattazione della visione in base al tipo di evento Radiofonico (musica, news, ecc.) e altre interessanti funzioni che mantengono interamente le 2 promesse espresse.

Un chiarimento. La tecnologia di VJ-PRO è aperta e quindi non richiede espressamente altri prodotti di AXEL TECHNOLOGY e può pertanto connettersi in modo continuativo a sistemi digitali di terze parti e anche a console digitali differenti dall’eccellente OXYGENE 3000 di AXEL TECHNOLOGY che si può vedere in foto.

Per saperne di più segnalo con entusiasmo il VJ-PRO WEBINAR in lingua Italiana che si svolgerà mercoledì 26 alle ore 10:00 e per 2 ore. Per iscrivervi scrivete a claudio.astorri@axeltechnology.com

In conclusione un saluto speciale, una “long distance dedication” da Milano a Bologna, proprio come si sentiva una volta in Radio. AXEL TECHNOLOGY è un gruppo di grandi professionisti dal risvolto umano e anche ludico particolarmente importante. Grazie a Giuseppe Vaccari, l’esimio Presidente, a due mancati Radiofonici per la fortuna di tutti gli altri conduttori d’Italia, Enrico Vaccari e Marco Branzanti, all’impeccabile Stefano Grego, al creativo Christian Sighinolfi, e alla giovane e talentuosa squadra marketing/commerciale con Simona Lippi e la new entry Nicola Molfese. Siete e siamo una grande squadra. E ora possiamo ascoltare “We Will Rock You” dei Queen… 🙂

 

Condividi:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *